MUSEO4U, dal superamento di barriere fisiche e culturali alla progettazione di un museo per tutti

Il 4 Dicembre a Firenze nella Sala Brunelleschi del Centro Arte e Cultura in Piazza San Giovanni, 7 dalle 9 alle 13 si terrà lo workshop “MUSEO4U, dal superamento di barriere fisiche e culturali alla progettazione di un museo per tutti”, organizzato dal Comune di Castiglione della Pescaia e dal Museo Civico Archeologico “Isidoro Falchi” di Vetulonia con la collaborazione della Rete dei Musei di Maremma a conclusione dell’attività del progetto MUSEO4U finanziato dalla Regione Toscana.

Il progetto ha sperimentato al Museo Archeologico di Vetulonia un intervento di valorizzazione e di accessibilità attraverso la realizzazione di nuovi strumenti, che saranno presentati alla cittadinanza Domenica 3 Dicembre ore 15,30-17,30, in grado di parlare a tutti in quanto integrano in un unico supporto video in LIS (Lingua dei Segni Italiana), sottotitolatura, audio, animazioni e repliche 3D di reperti etruschi.

Il progetto Museo4U per consentire l’accesso a persone con disabilità ha cercato di superare la logica di interventi di adattamento di strutture pensate per normodotati ripensando l’organizzazione stessa del museo in modo che questo diventi veramente accessibile a tutti in un intreccio di percorsi in cui tutti, bambini, anziani, persone con disabilità fisiche o intellettive possano entrare in relazione con il bene culturale.

Lo workshop, rivolto agli operatori pubblici, in particolare a quelli museali, consentirà sia di presentare i risultati della sperimentazione effettuata presso il Museo Civico Archeologico che di aprire una riflessione comune sull’accessibilità ai beni culturali condividendo esperienze e buone pratiche. All’evento parteciperanno Cinzia Manetti della Regione Toscana, per il Comune di Castiglione della Pescaia interverranno l’Assessore alla Cultura Susanna Lorenzini e Walter Massetti; il progetto sarà illustrato da Simona Rafanelli, Direttore del Museo Archeologico di Vetulonia e dai ricercatori Nicola Amico e Cinzia Luddi dell’Associazione Culturale Prisma che parleranno delle metodologie, delle tecnologie utilizzate nella realizzazione dell’intervento. Seguiranno le testimonianze di Barbara Fedeli per il Museo dell’Opera del Duomo, Cristina Bucci del Museo Marino Marini e Irene Lauretti, Roberta Pieraccioli e Serena Nocciolini della Rete dei Musei di Maremma che parleranno del progetto Musei SuperAbili. Concluderà la mattina di lavoro una tavola rotonda dal tema: Un museo per tutti a cui parteciperanno: Cristina Bucci del Museo Marino Marini, Barbara Fedeli del Museo dell’Opera del Duomo, Cinzia Mazzuoli dell’Associazione Malattie Rare, Stefano Paolicchi dell’Associazione Handy Superabile, Luciana Pericci, dell’Unione Italiana Ciechi di Grosseto, Roberta Pieraccioli dei Musei di Maremma, Simona Rafanelli del Museo Civico Archeologico “Isidoro Falchi”. Coordinerà Ginevra Niccolucci dell’Associazione Culturale Prisma. Durante i lavori dello workshop sarà garantito il servizio d’interpretariato LIS.